Contratti di locazione – stesura, registrazione, imposte

Contratti di locazione – stesura, registrazione, imposte

La CSO TEAM offre un servizio di assistenza in materia di contratti di locazione, caratterizzato da competenza, affidabilità ed esperienza.

Puoi rivolgerti a noi per contratti di locazione di qualsiasi tipo (ad uso abitativo: ordinario, a canone concordato, transitorio; ad uso commerciale; affitto box auto, garage, cantine), ti assisteremo in tutte le fasi necessarie. Dalla prima consulenza, per la valutazione della tipologia di contratto più adeguata alle tue esigenze, e della convenienza della cedolare secca, al calcolo delle imposte, fino alla risoluzione del contratto.

I servizi che offriamo

In particolare, i servizi che mettiamo a tua disposizione sono i seguenti:

  • consulenza sulla tipologia di contratto da stipulare, l’applicabilità del canone concordato, la convenienza dell’opzione per la cedolare secca
  • stesura del contratto di locazione e compilazione del modello RLI
  • registrazione del contratto in via telematica presso l’Agenzia delle Entrate
  • calcolo delle eventuali imposte da liquidare (imposta di registro, bollo, ecc.)
  • adempimenti successivi: proroga, risoluzione anticipata, risoluzione consensuale
  • procedura di sfratto per morosità del conduttore

La registrazione di un contratto di affitto è obbligatoria?

Sì, tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili devono essere obbligatoriamente registrati, qualunque sia l’ammontare del canone pattuito. L’unica deroga è relativa ai contratti che non superano i 30 giorni complessivi nell’anno, che non sono soggetti a obbligo di registrazione.

La registrazione dei contratti di locazione deve essere effettuata entro 30 giorni dalla data di stipula, o dalla sua decorrenza, se anteriore.

I contratti di locazione devono contenere una clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione circa l’Attestato di Prestazione Energetica dell’edificio (APE). La copia dell’APE deve essere, inoltre, allegata al contratto, fatta eccezione per i casi di locazione di singole unità immobiliari (Dl 145/2013), nel caso di affitto di beni immobili diversi dall’uso abitativo (negozi, uffici ecc). Non è inoltre necessario per l’affitto di box auto, garage, cantine ecc.

La “cedolare secca”

La “cedolare secca” è un regime fiscale facoltativo che consiste nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali. L’opzione per la “cedolare secca”, inotre, da diritto all’esenzione da imposta di registro e imposta di bollo, ordinariamente dovute per registrazioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione. L’opzione può essere esercitata entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità, dandone comunicazione scritta al conduttore, a mezzo raccomandata a.r.

La scelta della cedolare implica la rinuncia da parte del locatore a richiedere l’aggiornamento del canone di locazione, inclusa la variazione accertata dall’Istat dell’indice nazionale dei prezzi al consumo dell’anno precedente.

L’imposta sostitutiva si calcola applicando un’aliquota del 21% sul canone di locazione annuo stabilito dalle parti. E’ prevista un’aliquota ridotta per i contratti di locazione a canone concordato, per i quali l’aliquota è pari al 15% (Dl 102/2013), ridotta al 10% per il quadriennio 2014-2017.

Documenti necessari

  • documento d’identità e codice fiscale del locatore/i e del conduttore/i
  • estremi catastali dell’immobile da locare (visura catastale, atto di compravendita, successione, ecc.)
  • originale dell’Attestato di Prestazione Energetica (APE)
  • in caso di adempimenti successivi: copia del contratto di locazione, inclusi gli estremi di registrazione dello stesso